THE TERMINAL

Episode 1

“Facile come prendere un aereo”

THE TERMINAL

Episode 1

“Facile come prendere un aereo”

Ecco a voi The Terminal!

Abbiamo pensato di creare una nuova Web Series che parlerà dei nostri viaggi, entrerà nei dettagli partendo dalla preparazione e prenotazione dei voli fino ad arrivare a come gestire al meglio il vostro viaggio.

Nel primo episodio parleremo proprio delle fasi iniziali, dall’acquisto del biglietto fino all’arrivo in aeroporto e all’imbarco!

Ecco a voi la guida ufficiale di The Terminal per cominciare il vostro prossimo viaggio!

COMPRA IL BIGLIETTO AEREO

Compra il biglietto aereo: ci sono tantissime modalità e non c’è nessuna differenza da un acquisto “classico”. Si può fare online, presso agenzia viaggi o direttamente agli sportelli delle compagnie aeree.
Noi usiamo sempre SkyScanner perché confronta migliaia di voli e compagnie.

CONTATTA L’ASSISTENZA

Informa l’assistenza della tua disabilità e dell’assistenza richiesta.
Alcune compagnie (soprattutto quelle lowcost) hanno un comodo menù a tendina durante la fase di acquisto tramite il quale poter richiedere l’assistenza e fornire le informazioni richieste.
Altrimenti dovrete cercare il contatto dell’assistenza speciale direttamente sul sito della compagnia aerea (NON dell’aeroporto). Spesso troverete una mail riservata per l’assistenza speciale. Se così non fosse, potete scrivere una mail all’indirizzo generico di informazioni chiedendo l’assistenza e verrete ricontattati in breve tempo.

FORNISCI LE INFORMAZIONI GIUSTE

Ecco le informazioni importanti da fornire durante la richiesta di assistenza speciale:

  1. Dimensione della carrozzina
  2. Peso della carrozzina
  3. Presenza e tipo di batteria e se rimovibile
  4. Il passeggero è in grado di alzarsi, fare le scale, camminare anche solo per brevi tratti
  5. Se è autosufficiente durante il volo
  6. Può mantenere la posizione seduta durante il decollo e l’atterraggio

Spesso vengono richieste anche informazioni di carattere medico, come la patologia, se hai subito interventi (dove, quando, quali), ecc.

Sappiate che in realtà, le compagnie non sarebbero autorizzate a chiedervi tali informazioni, a meno che non ci sia il sospetto di pericolo per la sicurezza, ad esempio malattie infettive o presenza di bombole di ossigeno, né potranno chiedervi queste informazioni come condizione per la richiesta di assistenza!

Noi comunque tendiamo a fornire solo le informazioni che potrebbero essere davvero utili a livello pratico, consapevoli del fatto che quasi sicuramente quelle informazioni verranno perse, e ci rifaranno le stesse domande una volta in aeroporto.

ARRIVATE PREPARATI E INFORMATI RIGUARDO I VOSTRI DIRITTI

Vi invito quindi a leggervi questo documento molto dettagliato stilato direttamente dal Parlamento Europeo e valido quindi in tutta Europa!

Potete scaricarlo QUI in italiano e QUI in inglese.

Vi segnalo un altro utilissimo link sui diritto dei viaggiatori con mobilità ridotta più in generale e non solo in aereo. Molto utile e molto completo! Leggete QUI

L’ente italiano che si occupa dei diritti dei passeggeri è l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), se volete sapere di più sui vostri diritti trovate tutto QUI

Ultimo link utile, la carta dei diritti del passeggero con mobilità ridotta stilata dall’ENAC, eccola QUI

Purtroppo questi pezzi di carta sono la vostra arma migliore per difendervi nella giungla dei viaggi!

CHECK IN

Quando sarete arrivati in aeroporto dovrete andare a fare il check in.

Consiglio personale: guardate in faccia tutti gli impiegati agli sportelli e andate da quello che vi sorride per primo. Probabilmente sarà quello più disposto ad aiutarvi e ascoltarvi davvero!!

La maggior parte del tempo troverete però uno sportello dedicato, quindi non avrete scelta.

Cose importanti da dire al momento del check in:

  1. Informare che avete già inviato tutta la documentazione e la richiesta di assistenza.
  2. Chiedere conferma che i posti a sedere siano vicini: ricordiamo e citiamo la carta europea di sopra
    i vettori aerei debbano effettuare ogni sforzo ragionevole per attribuire all’accompagnatore un posto a sedere vicino alla persona con disabilità o alla persona a mobilità ridotta. […] anche a costo di dover spostare altri passeggeri, tuttavia tenendo conto delle conseguenze finanziarie legate alla necessità di spostare ogni altro passeggero.”

    Quindi soprattutto durante i voli lowcost dove la scelta dei posti a sedere vicini potrebbe comportare un sovrapprezzo, sappiate che è un vostro diritto richiedere due posti vicini ed è un dovere della compagnia fare di tutto per fornirveli, anche a costo di spostare altri passeggeri “paganti”!!
    Se non otterrete i posti vicini al check in, potrete parlare direttamente con l’equipaggio a bordo.
  3. Richiedere il tag speciale per la carrozzina e richiedere il “gate delivery” ossia che vi venga riconsegnata alla porta dell’aereo una volta atterrati, anche durante lo scalo. Ci è successo infatti di recuperarla nella zona bagagli, direttamente dal rullo!!! E’ inutile dire che il rischio di danneggiarla è enorme se la lascerete trasportare come un bagaglio normale, quindi richiedete sempre il tag e specificate la richiesta del “gate delivery”.

Spero che The Terminal possa essere utile e possiate appassionarvi al mondo dei viaggi tanto quanto noi!

Scrivetemi tutte le vostre curiosità e proposte per i prossimi episodi!

A presto e al prossimo episodio!

Icons made by Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC 3.0 BY
Icons made by Eucalyp from www.flaticon.com is licensed by CC 3.0 BY