THAILANDIA ACCESSIBILE

THAILANDIA ACCESSIBILE

Perché andare in Thailandia?

Dovete sapere che siamo sempre indecisi sulla nostra prossima meta. Amiamo viaggiare, amiamo andare all’avventura, visitare città nuove e antiche, ammirare palazzi reali e passeggiare tra foreste tropicali. Ci piace passare la giornata al mare e magari salire in cima ad un grattacielo per cena.

Tutto questo però ci rende sempre difficile scegliere la nostra meta, perché non riusciamo mai a decidere cosa vedere in un unico viaggio.

Dopo selezioni serrate e scelte accurate, abbiamo deciso (tirando a caso) di andare in Thailandia!

In Thailandia infatti potete trovare templi antichi, grattacieli, mercati galleggianti, spiagge bianche, mari cristallini e immense foreste, tutto in un unico Paese.

Volete sapere se la Thailandia sia anche accessibile? Leggete qui di seguito per scoprire qualche piccolo segreto della Thailandia accessibile!

PANORAMICA DELLA THAILANDIA

quando partire per la thailandia

La Thailandia è uno Stato molto esteso, ma i percorsi più turistici sono molto battuti e sarà quindi molto semplice organizzare la vostra vacanza.

Noi ormai organizziamo tutti i nostri viaggi in autonomia, molto spesso prenotando gli hotel e gli spostamenti direttamente sul luogo. Questo sicuramente aumenta un po’ lo stress e necessità di un po’ di elasticità, ma vi permetterà di risparmiare molto!

Il grande afflusso di turismo degli ultimi anni ha fatto in modo che le strutture ricettive si moltiplicassero, quindi non abbiamo trovato nessuna difficoltà a trovare degli hotel, anche con poche ore di preavviso.

Un altro aspetto positivo della Thailandia è che è davvero economica. Abbiamo dormito in hotel a 4 o 5 stella con €50 o €70 euro e si trovano strutture ottime con meno di €20.

Nella vasta gamma di strutture, troverete sicuramente anche strutture agibili, soprattutto nelle città principali, senza dover salire di prezzo come spesso succede in altre città in giro per il mondo.

Molto spesso però l’accessibilità è garantita da rampe un po’ ripide e tramite l’accesso di una stradina secondaria col pavimento sconnesso, ma tutto sommato abbiamo trovato la Thailandia discretamente accessibile.

Non abbiamo trovato escursioni o agenzie specializzate o attrezzate per persone con disabilità, ma siamo sempre riusciti ad organizzare degli spostamenti e visite senza problemi.

QUANDO ANDARE IN THAILANDIA

Il clima della Thailandia è un po’ complicato perché dipende dalla zona che si vuole visitare, dividendosi nella parte meridionale delle isole, la parte della costa e la parte più continentale fino ad arrivare alle montagne al nord.

In generale la Thailandia è caratterizzata da due stagioni: una stagione umida tra maggio e ottobre e una stagione secca tra novembre e aprile.

In realtà sarebbe più corretto dire che c’è una stagione umida e una stagione ancora più umida…

Noi siamo andati a febbraio (uno dei periodi migliori per visitare la Thailandia) e comunque a Bangkok l’umidità era davvero altissima. Molto meglio al nord, tra Chiang Mai e Chiang Rai, mentre nelle isole dipende molto dal vento e dalle giornate.

Se andate d’estate preparatevi ai monsoni e quindi forti piogge ma di breve durata, spesso pomeridiane.

In ogni caso fa caldo tutto l’anno ed quindi una meta perfetta se state cercando un posto al sole in qualsiasi momento dell’anno

i templi piu belli di bangkok

COME MUOVERSI IN THAILANDIA

come spostarsi in thailandia

La Thailandia è un Paese abbastanza grande e secondo noi il modo migliori per spostarsi tra una città e l’altra rimane comunque l’aereo.

Un volo da Bangkok alle isole o a Chiang Mai spesso costa poche decine di euro e dura solo un’ora. 

Alcuni ci hanno consigliato il treno, ma è notevolmente più lungo (anche più di 10 ore), anche se potrete godervi il panorama lungo il viaggio.

E’ anche possibile spostarsi in pullman, ma visto il costo ridottissimo dell’aereo e la durata degli spostamenti, noi abbiamo sempre preferito volare.

Discorso diverso per gli spostamenti più brevi, come tra Chiang Mai e Chiang Rai, dove abbiamo organizzato un percorso in macchina da Chiang Mai in giornata che finisse a Chiang Rai, così da poter unire gli spostamenti con le escursioni.

Abbiamo organizzato tutti gli spostamenti una volta arrivati in Thailandia, dal momento che è davvero pieno di agenzie di viaggio di tutti i tipi e non farete fatica ad organizzare le escursioni sul luogo.

DOVE DORMIRE IN THAILANDIA

Uno dei principali punti a favore della Thailandia è il costo degli alberghi e resort.

Con circa  70-80 potrete trovare alberghi a 5 stelle davvero magnifici e se volete risparmiare noi abbiamo trovato delle ottime strutture a meno di € 30 a notte. La pulizia è mediamente molto buona, così come la dimensione delle camere.

Anche prenotando le strutture il giorno prima, non abbiamo mai avuto difficoltà a trovare una struttura disponibile nel nostro budget.

Se invece avete già organizzato il vostro tour, vi consiglio comunque di prenotare le strutture con un po’ di anticipo così da evitare brutte sorprese dell’ultimo minuto!

dove mangiare in thailandia

IL NOSTRO TOUR

Siamo stati in Thailandia solamente 10 giorni, personalmente vi consiglierei almeno 2 settimane, a meno che vogliate vedere solo una piccola parte, oppure vogliate solo andare al mare.

BANGKOK

thailandia in carrozzina

Una città davvero affascinante, enorme e sempre viva, ha mantenuto una sua identità personale molto forte, seppur si noti quanto stia cambiando velocemente.

La città si divide in moltissimi quartieri, ci si impiegherebbe almeno una settimana per vedere tutta la città. 

Ecco i quartieri che abbiamo visto noi:

  • il centro storico dove si possono trovare i principali templi, il palazzo reale ed è attraversato dal fiume;
  • il centro economico, la downtown di Bangkok, pieno di centri commerciali, grattacieli e attività commerciali di qualsiasi tipo. Ve lo consiglio se volete un pomeriggio di “tranquillità” dal caos della città;
  • China Town, ha uno dei mercati notturni più belli della città. Preparatevi al traffico in questa zona, perché arrivati vicino a Chinatown vi converrà continuare a piedi.

COSA VEDERE A BANGKOK

Le principali attrazioni di Bangkok.

Ho pensato di dividere le attrazioni di Bangkok in base al quartiere, così che possiate organizzare al meglio il vostro itinerario, senza perdere tempo in lunghi spostamenti.

Nel centro storico:

  • il Grande Palazzo Reale: è davvero enorme e magnifico. Ovviamente affollato, quindi dovrete fare un po’ di coda, ma vale sicuramente la pena. I biglietti per le attrazioni, palazzi e templi non costano mai tanto, quindi in generale consiglio sempre di entrare per visitare l’interno. Se volete ulteriori informazioni potete guardare QUI.

NOTA: non è possibile entrare dentro il palazzo con canottiere o pantaloni corti. E’ possibile comprare dei vestiti all’entrata, ma vi consiglio di portarvi sempre dei pantaloni e un copri spalle nello zaino, perché moltissimi templi li richiedono per entrare. Meglio non comprarli ogni volta…

  • All’interno del Palazzo reale troverete Wat Phra Kaew: è famoso perché all’interno troverete il famoso Buddha di Smeraldo
  • Subito fuori dal Palazzo Reale Wat Pho un altro tempio… con un altro Buddha, questa volta sdraiato! E’ una statua davvero enorme, lunga più di 45 m!!
  • Wat Arun: questo tempio si trova dall’altra parte del fiume e dovrete prendere il battello. Secondo noi, uno dei templi più belli in tutta Bangkok, anche tutta l’area circostante al tempio è molto carina.

Nota: purtroppo l’unico accesso per arrivare al molo è attraverso un mercato e troverete 4 o 5 gradini lungo il percorso. 

Questi sono i principali punti di interesse nel centro storico. Vi consiglio di recarvi qui in mattinata perché molti templi chiudono nel primo pomeriggio, quindi rischiate di non riuscire a visitare tutto in tempo.

Nel centro economico

In questo quartiere troverete principalmente centri commerciali di ogni tipo. E’ facile da girare grazie alla sopraelevata, quindi potrete spostarvi senza problemi. Purtroppo non arriva fino al centro storico.

La sopraelevata è anche abbastanza accessibile: ogni fermata è provvista di rampe ed ascensori. Purtroppo però, in tutta Bangkok, troverete spesso cantieri e lavori in corso che impediscono l’accesso alle rampe, vi costringeranno a scendere dal marciapiede oppure troverete gli ascensori fuori servizio.

  • Siam Square: è il punto centrale del quartiere economico della città
  • Central World: centro commerciale
  • Terminal 21: un curioso centro commerciale a tema, ad ogni piano troverete un ambientazione diversa: dall’antica Roma alle strade del Giappone.
  • Lumphini Park: noi non siamo riusciti a visitare questo parco, ma pare che sia davvero bello.

In questo quartiere potrete trovare anche moltissimi alberghi e, anche se un po’ più distanti dal centro, potrete spostarvi con la sopraelevata.

China Town

Vi consiglio di andare soprattutto di sera per il mercato notturno e per lo street food. Di notte infatti si riempie di turisti e abitanti del luogo, alla ricerca di un posto per mangiare. Lo street food è davvero squisito e molto economico e troverete qualcosa per tutti i gusti, ovviamente principalmente cucina cinese, ma non solo.

COSA VEDERE NEI DINTORNI DI BANGKOK

Nei pressi di Bangkok ci sono un paio di escursioni da organizzare in giornata che meritano sicuramente la pena.

AYUTTHAYA

Situata a circa un’ora di macchina a nord di Bangkok, Ayutthaya è l’antica capitale della Thailandia.

Ad oggi è possibile visitare il complesso di templi e palazzi davvero suggestivo. Molti sono in rovina, ma il complesso è davvero ampio. Vi consiglio quindi di visitarne soltanto alcuni, partendo da quello con la famosa testa dentro le radici dell’albero.

Mi ha sorpreso l’accessibilità di questo complesso. Negli edifici principali infatti hanno costruito delle passerelle e piccole rampe che permettono di visitare la maggior parte della struttura senza nessun problema anche in carrozzina.

Il consiglio è che qui merita usare un propulsore e chi è con voi prendere una bici in loco.

IL MERCATO GALLEGGIANTE DI DAMNOEN SADUAK

Ci sono diversi mercati galleggianti nei dintorni di Bangkok, ma sicuramente questo è il più famoso. 

Si trova ad un paio d’ore da Bangkok e conviene andare presto la mattina per evitare la folla di turisti.

Purtroppo non siamo riusciti ad andare per problemi di tempo ma ci hanno detto che, a patto di riuscire a salire su una barchetta, si può girare senza troppi problemi perché è tutto galleggiante sul fiume!

Dovrete trovare però il modo di convincere qualcuno a portarvi e caricarvi su una barca.

la religione in thailandia

CHIANG MAI

Situata a nord della Thailandia, Chiang Mai vi regalerà un angolo di pace dopo la caotica Bangkok. Se amate la natura, le escursioni in barca e la vita tranquilla, allora amerete Chiang Mai.

Anche qui non mancheranno di certo i templi e i Buddha, quindi se siete venuti qui in cerca di spiritualità, non farete certamente fatica a trovarla!

COSA FARE A CHIANG MAI

La città di Chiang Mai è abbastanza piccola, vi basteranno un giorno o due per girarla tutta. Probabilmente il mercato notturno è l’attività più caratteristica e bella da fare in città. 

I dintorni di Chiang Mai invece sono sconfinati e pieni di storia, cultura e attività all’aperto.

Il mio consiglio quindi è quello di organizzare le escursioni in giornata (che solitamente terminano intorno alle 17 o alle 18 di sera) per poi recarvi di sera al mercato notturno.

the giant cafe chiang mai
doi suthep thailandia

I DINTORNI DI CHIANG MAI

ayutthaya

Ecco le escursioni principali che si possono organizzare nei dintorni di Chiang Mai:

  • visita al Parco Nazionale Doi Suthep-Pui: si trova a meno di un’ora dalla città, è davvero immenso e potrete raggiungere uno dei punti più alti della Thailandia. Potrete visitare i templi della zona e avventurarvi all’interno del parco
  • Il paradiso degli elefanti: sia qui che a Chiang Rai è possibile organizzare una visita al parco degli elefanti. In diversi parchi non è possibile cavalcarli, in quanto sono protetti e rispettati. Potrete però dar loro da mangiare e anche fare il bagno con loro!
  • Parco avventura con zip line: una volta arrivati in città, recatevi in una agenzia viaggi e chiedete delle informazioni sui migliori parchi avventura con la zip line. Vi potrete lanciare letteralmente in mezzo alla foresta e volare sopra il panorama.
  • Giro in quad e buggy: ormai lo saprete che sono una tipa un po’ spericolata… beh, si può anche organizzare un’escursione in quad o in buggy in mezzo alla foresta. Purtroppo non siamo riusciti ad organizzarlo per problemi di tempo, ma deve essere davvero un’esperienza magnifica.
  • Colazione al The Giant Cafe: è un caffè letteralmente costruito su un albero. Uno dei posti più belli e caratteristici che abbiamo visitato. Si trova lungo la strada per andare a Chiang Rai, quindi vi consiglio di farci una tappa lungo lo spostamento per Chiang Rai. Tra l’altro il percorso in mezzo alla foresta per raggiungere questo luogo è davvero mozzafiato. Assicuratevi che il vostro mezzo sia adatto, perché spesso la strada presenta dei tratta sconnessi e tornanti un po’ stretti e ripidi.

CHIANG RAI E DINTORNI

La città di Chiang Rai è davvero piccola e la bellezza di questa zona è rappresentata dai suoi dintorni. 

  • Il tempio bianco (Wat Rong Khun): arrivando da Chiang Mai (a circa 20 minuti prima di Chiang Rai) troverete questo magnifico tempio completamente bianco. Le sue sculture di mani e corpi agonizzanti sono un po’ inquietanti ma è sicuramente uno dei templi più caratteristici che abbia mai visto. 
  • Questo tempio si può girare benissimo anche in carrozzina perché sono state aggiunte delle rampe in ogni accesso!! 
  • Il tempio blu (Wat Rong Seur Ten): un tempio magnifico con dei colori magnifici. Purtroppo per entrare ci sono dei gradini, ma vi assicuro che l’interno è magnifico e se potete, vale davvero la pena entrare. 
  • The Black House: Questa famosa attrazione non è un tempio, ma un museo (un po’ macabro). Personalmente non ci ha colpiti e (sempre personalmente) non vi consiglierei di andare. Consiste essenzialmente in un agglomerato di casette nere con all’interno animali morti imbalsamati o oggetti strani. 
  • Parco degli elefanti: appena arrivati in città potete recarvi in una delle numerosissime agenzie di viaggio locali e organizzare una gita per mezza o l’intera giornata al parco degli elefanti. Non potrete cavalcarli, ma potrete fare il bagno con loro, accudirli, dar loro da mangiare e fare un’esperienza insolita. Per ragione di tempo non siamo riusciti ad andare quindi purtroppo non posso dirvi di più sull’accessibilità. 
  • Annualmente si organizza una fiera di Mongolfiere intorno a Chiang Rai, quindi vi consiglio di controllare e chiedere sul posto e andarla a vedere se capitate nel periodo giusto. Deve essere qualcosa di davvero incredibile.
Wat Rong Khun

CHIANG RAI E DINTORNI

Wat Rong Khun

La città di Chiang Rai è davvero piccola e la bellezza di questa zona è rappresentata dai suoi dintorni. 

  • Il tempio bianco (Wat Rong Khun): arrivando da Chiang Mai (a circa 20 minuti prima di Chiang Rai) troverete questo magnifico tempio completamente bianco. Le sue sculture di mani e corpi agonizzanti sono un po’ inquietanti ma è sicuramente uno dei templi più caratteristici che abbia mai visto. 
  • Questo tempio si può girare benissimo anche in carrozzina perché sono state aggiunte delle rampe in ogni accesso!! 
  • Il tempio blu (Wat Rong Seur Ten): un tempio magnifico con dei colori magnifici. Purtroppo per entrare ci sono dei gradini, ma vi assicuro che l’interno è magnifico e se potete, vale davvero la pena entrare. 
  • The Black House: Questa famosa attrazione non è un tempio, ma un museo (un po’ macabro). Personalmente non ci ha colpiti e (sempre personalmente) non vi consiglierei di andare. Consiste essenzialmente in un agglomerato di casette nere con all’interno animali morti imbalsamati o oggetti strani. 
  • Parco degli elefanti: appena arrivati in città potete recarvi in una delle numerosissime agenzie di viaggio locali e organizzare una gita per mezza o l’intera giornata al parco degli elefanti. Non potrete cavalcarli, ma potrete fare il bagno con loro, accudirli, dar loro da mangiare e fare un’esperienza insolita. Per ragione di tempo non siamo riusciti ad andare quindi purtroppo non posso dirvi di più sull’accessibilità. 
  • Annualmente si organizza una fiera di Mongolfiere intorno a Chiang Rai, quindi vi consiglio di controllare e chiedere sul posto e andarla a vedere se capitate nel periodo giusto. Deve essere qualcosa di davvero incredibile.

IL MARE IN THAILANDIA

Parliamo ore del mare!

La Thailandia ha un mare e delle spiagge davvero magnifici e l’acqua ha una temperatura perfetta

Ma cosa merita davvero vedere e cosa davvero è accessibile?

Iniziamo subito da una premessa, non abbiamo trovato resort o spiagge dotate di passerelle e di sedie job.

Le spiagge sono tutte composte da sabbia, alcune sono fornite di ombrelloni e lettino a pagamento ma la maggior parte sono libere.

LE SPIAGGE E LE ISOLE

il mare in thailandia

Quali sono le spiagge imperdibili della Thailandia?

Vi propongo un elenco delle spiagge più belle della Thailandia, dove potrete non solo ammirare sabbie bianche ma anche fondali marini con meravigliose barriere coralline.

  • Maya Bay, Ko Phi Phi Leh
  • Koh Tao: L’isola di Koh Tao è il luogo ideale per tutti gli amanti dello snorkeling, è il luogo perfetto per poter vedere di persona le tartarughe marine. Se non avete il brevetto da sub, siete nel luogo adatto per prenderlo! Qui ci sono possibilità di fare i corsi PADI.

iniziamo subito da questa magnifica spiaggia merita di essere vista. Per qualche intenditore è lei la famosa spiaggia del film “The Beach” con Di Caprio. Da qualche anno è vietato l’accesso ai turisti (a meno che non soggiorniate direttamente sull’isola) perché l’altissimo numero di visitatori stava mettendo in pericolo questa meraviglia. Potrete comunque ammirare il panorama avvicinandovi via mare. 

  • Le spiagge di Phuket

Patong Beach: sicuramente la più famosa e movimentata. 

Kata Beach & Karon Beach: altrettanto belle, ma più tranquille. Se siete con bambini o cercate un posto più rilassante sono un’ottima soluzione. 

  • Koh Chang 
  • Koh Phi Phi Don

COME SPOSTARSI NELLE ISOLE

Il nostro consiglio per poter vedere le isole è quello di spostarsi con traghetti e barche locali

I traghetti hanno orari prestabiliti, hanno prezzi davvero convenienti e per chi ha disabilità o viaggia in famiglia sono sicuramente i mezzi più confortevoli e spaziosi.

Le barche locali o i motoscafi sono divertenti ma nel caso di bagagli poco pratici. Sono anche notevolmente più costosi!

DOVE DORMIRE

Noi abbiamo comunque dormito a Phuket e poi abbiamo fatto gite giornaliere per vedere le altre isole. 

Se però avete deciso di fare più giorni tra le isole, il mio consiglio e di dividere i giorni in locazioni diverse per godervi a pieno e in tranquillità i luoghi. Negli orari di punta sono infatti sicuramente più “trafficate” rispetto alla mattina o la sera. 

Il mio consiglio è quello di rimanere qualche giorno a Phuket e girate le isole nei dintorni e poi spostatevi verso le altre isole come Koh Tao così da poter girare anche gli arcipelaghi

CONCLUSIONI

le spiagge in thailandia

Tutto sommato abbiamo trovato la Thailandia un posto abbastanza facile da girare dal momento che è molto turistico e ci sono soluzioni per tutti i gusti e tutti i portafogli. Noi abbiamo prenotato tanti hotel “strada facendo” da un giorno all’altro e non abbiamo mai trovato difficoltà. 

Nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo, non abbiamo avuto nessuna spiacevole esperienza o incontro per quanto riguarda il turismo sessuale, neanche a Patong. Ci è sembrato in linea generale un Paese tranquillo e abbastanza sicuro. 

Spero che l’articolo vi sia piaciuto e di avervi fatto venire voglia di visitare questo magnifico luogo. Se volete leggere tutti gli altri miei articoli li trovate QUI 

Scrivetemi senza problemi nel caso vi servissero ulteriori informazioni o per qualche curiosità. 

Intanto potete guardare i miei video della Thailandia su YouTube e su Instagram

A presto e al prossimo articolo!!

Icons made by Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC 3.0 BY