la bandiera di singapore

SINGAPORE IN CARROZZINA

merlion, il simbolo di singapore che raffigura un animale con la testa da leone e il corpo di un pesce

Singapore, una città magica, dove i profumi delle cucine si mischiano con quelli della città, dove l’antico si fonde con il nuovo e il nuovo lascia spazio al nuovissimo!

E’ una città enorme da girare, nonostante siamo stati diversi giorni, più ci addentravamo nei suoi quartieri e più cose scoprivamo. 

Non ci si stanca mai di una città così vivace, energica e piena di mille spiriti e identità. E’ pazzesco come ogni cultura abbia mantenuto le sue caratteristiche, ma allo stesso tempo è pazzesco come queste, amalgamandosi in maniera omogenea, abbiano dato vita ad un risultato tutto nuovo, che solo a Singapore si può trovare.

PANORAMICA DI SINGAPORE

vista di notte dell'artiscience museum di singapore

Singapore è uno dei poli economici più importanti al mondo e si nota in ogni suo aspetto.

Conta circa 5,6 milioni di persone delle quali circa il 74% è di origine cinese, il 13% malese e quasi il 10% indiana. 

Il 42% della popolazione è straniera e questo la rende uno degli stati con più immigrati al mondo.

Possiamo dividere Singapore in molti quartieri, ognuno dei quali richiederebbe giorni interi per esplorarli per bene!

E’ una delle poche città dove il vecchio e il nuovo si fondono davvero con armonia. Le sue casette colorate non hanno niente da invidiare agli eleganti grattacieli che si stagliano sullo sfondo.

In questa città potrete trovare qualsiasi cosa a cui potete pensare. Piena di ristoranti chic per la sera, bancarelle e street food tutto il giorno, musei e hotel di lusso fino a motel economici di tutti i tipi.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche. Sarà anche una delle città più care al mondo, ma, come tutte le città asiatiche, è anche possibile ottenere tutto a basso prezzo, senza necessariamente rinunciare alla qualità.

DOCUMENTI NECESSARI E INFORMAZIONI GENERALI

Per i turisti italiani e soggiorni turistici fino a 90 giorni a Singapore non è necessario richiedere un visto in anticipo

Basterà compilare il modulo che vi verrà fornito in aereo o che troverete poco prima della frontiera e il vostro passaporto con almeno 6 mesi di validità residua. 

La moneta in uso è il dollaro di Singapore (SGD o S$) e vale 0,66 euro. Quindi 1 euro vale S$ 1,53. 

Non ci sono vaccini obbligatori (tranne quello per la febbre gialla nel caso proveniate da un Paese a rischio trasmissione). 

Vi consiglio comunque di documentarvi sempre bene riguardo vaccini e visti prima di ogni viaggio. 

Noi utilizziamo il sito viaggiaresicuri.it, cliccate QUI per andare direttamente alla scheda del Paese. 

Vi segnalo anche l’APP di Viaggiare Sicuri, dove potrete inserire le varie tappe del vostro viaggio, consultare le schede Paese e può essere utilizzato anche in caso di emergenza.

QUANDO ANDARE A SINGAPORE

giulia lamarca sorride al botanic garden di singapore
giulia lamarca sorride al botanic garden di singapore

Il clima equatoriale di Singapore è caratterizzato da temperature comprese tra 24 e 31°C circa e piogge abbastanza intense tutto l’anno. Non c’è una vera stagione secca o umida, quindi il clima influenzerà poco la vostra scelta.

Non fatevi spaventare dalle nuvole, perché il tempo potrebbe rimanere minaccioso anche tutto il giorno, ma senza piovere e anche se dovesse piovere, dura solo qualche ora, solitamente nel pomeriggio, e le attività da fare al chiuso di sicuro non mancano.

Una buona strategia è quello di non stare nei centri commerciali quando fuori è bello, ma di aspettare un pomeriggio piovoso per esplorare i loro enormi centri commerciali.

COME SPOSTARSI A SINGAPORE IN CARROZZINA

Ormai vi starete chiedendo se Singapore è una città accessibile, se è facile spostarsi a Singapore in carrozzina o come sia muoversi a Singapore con una disabilità e come sono i mezzi pubblici di Singapore per le persone in carrozzina.

Ecco la mia risposta:

Singapore è una città molto accessibile per le persone in carrozzina. Inutile dire che tutti i nuovi grattacieli sono super accessibili, così come i suoi innumerevoli centri commerciali.

Anche però la parte vecchia e le sue stradine sono quasi tutte completamente accessibili. Troverete qualche gradino qua e là, ma cercando bene una strada alternativa, non farete fatica a trovare il percorso agibile.

La zona meno accessibile in carrozzina è probabilmente Little India, i marciapiedi sono più stretti e le strade più affollate, proprio come la Madre Patria.

La Metro

Il mezzo migliore per spostarsi rimane sicuramente la metro (a Singapore si chiama MRT). Il biglietto per la costa singola costa mediamente tra S$ 1,20 e S$ 1,70 (circa 1€) e vi permetterà di spostarvi velocemente tra le principali attrazioni e snodi più importanti. 

Tutte le stazioni sono accessibili, così come i treni. Ci sono macchinette automatiche in ogni stazione (che però danno al massimo S$4 di resto, quindi munitevi di monetine o banconote di piccolo taglio).

Ci sono anche dei biglietti giornalieri (fino a 3 giorni), ma fatevi bene i calcoli perché noi abbiamo fatto una media di 3/5 viaggi in metro al giorno e quindi non sarebbe convenuto il giornaliero.
Potete scaricare l’app della metro di Singapore per avere sempre con voi le fermate, la mappa e tutte le tariffe della metro!

I bambini sotto i 7 anni viaggiano gratis (recatevi nelle biglietterie per informazioni). 

Inoltre troverete sempre anche un bagno accessibile in ogni stazione, perfettamente attrezzati anche per le famiglie!!

Per ultimo, dentro le stazioni e dentro ai treni, c’è sempre l’aria condizionata, a volte anche troppo forte, ma è davvero di sollievo durante l’estate calda e umida di Singapore.

vignetta che mostra il comportamento da tenere per l'uso degli ascensori a Singapore

I trasporti di superficie

I trasporti di superficie sono molto capillari, ma comunque abbiamo sempre preferito la metro e poi camminare fino alla destinazione finale.

In ogni caso consigliamo di passeggiare per la città per spostarvi da un punto all’altro, perché è davvero viva e frizzante ed è l’unico modo per poter davvero apprezzare i suoi quartieri.

Grab

Un’altra ottima soluzione è usare GRAB, un’app molto simile ad Uber utilizzata in tutto il sud-est asiatico. E’ più economica rispetto ai taxi, molto efficiente e affidabile. Noi non abbiamo mai avuto problemi. Potete scaricare l’app prima di partire e utilizzarla comodamente sul posto, pagando in contanti.

INTERNET A SINGAPORE

Avere internet durante i viaggi è molto comodo (non solo per pubblicare continuamente), ma anche per cercare orari, luoghi, itinerari e… leggere il mio blog anche in viaggio!!

Le connessioni wi-fi di certo non mancano e praticamente ogni locale, centro commerciale o hotel ne è provvisto.

Potete anche acquistare una SIM locale (comoda anche per fare qualche chiamata) per il vostro cellulare.

Vi consiglio di NON comprarla in aeroporto perché solitamente sono più care rispetto alla media.

Noi ci siamo trovati benissimo con quelle che si acquistano presso i 7/11, sparsi ovunque. Costa solo S$12 e avrete a disposizione 100GB per una settimana. Serve però il vostro passaporto per attivare la SIM, quindi non lasciatelo in hotel!

COSA VEDERE A SINGAPORE

State per visitare Singapore o siete già lì? Vi state chiedendo quali siano le migliori attrazioni di Singapore o quali siano le attrazioni accessibili in carrozzina a Singapore?

Ecco la mia lista delle cose da vedere a Singapore:

merlion, il simbolo di singapore che raffigura un animale con la testa da leone e il corpo di un pesce

MERLION

Merlion, sinbolo di Singapore con il Marina Bay Sands sullo sfondo

Questo è il simbolo di Singapore. Il nostro tassista ci ha raccontato da dove nasce il nome della città e quindi anche del suo simbolo.

Pare che un antico re della Malesia, Sang Nila Utama, sia arrivato a Singapore e abbia ordinato ai suoi soldati di catturare un leone. Quest’ultimo però, per sfuggire alla cattura, si è tuffato in mare, lasciando il re stupefatto.

Il nome Singapore nella lingua malese significa infatti “Città del Leone” e il Merlion (Mermaid + Lion) è rappresentato con il corpo di pesce e testa di leone proprio per unire queste due creature e tradizioni.

Detto tutto ciò, la scultura/fontana non è poi un granché, soprattutto confrontata con tutto il resto che Singapore ha da offrire.

Andatelo a vedere solo nel caso non vogliate perdervi uno dei simboli di Singapore, altrimenti dedicate il vostro tempo ad altro.

CHINESE AND JAPANESE GARDEN

Dicono che siano tra i giardini cinese e giapponesi più belli di tutto il mondo. Peccato che si siano dimenticati di dirci che sono entrambi chiusi per ristrutturazione FINO AL 2020!

BOTANIC GARDENS

Ci siamo consolati con degli altri giardini magnifici di Singapore, i Botanic Gardens sono facilmente raggiungibili in metro, così come la maggior parte dei punti di interesse.

Noi li abbiamo un po’ sottovalutati e non abbiamo previsto il giusto tempo da dedicare per vederli tutti. Sono infatti enormi e per girarli tutti dovete prevedere almeno 2 o 3 ore.

L’entrata è gratuita, mentre alcuni giardini/attrazioni all’interno sono a pagamento. Noi abbiamo visto solo il Giardino delle Orchidee e abbiamo pagato S$10 per tutti e due.

I percorsi sono generalmente tutti molto accessibili anche se sono presenti parecchi sali e scendi che possono rendere la visita un po’ stancante.

Ne vale sicuramente la pena, però!

Giulia lamarca al botanic garden di singapore tra archi di piante

CHINATOWN A SINGAPORE

Uno dei nostri quartieri preferiti in ogni città e senza volerlo la maggior parte delle volte prendiamo l’hotel proprio a Chinatown.

Sempre pieno di vita, di ristoranti dal profumo invitante e l’aspetto casalingo, pieno di ogni souvenir da regalare a parenti e amici; è il posto perfetto per passare una mattinata a passeggiare.

Tra l’altro qui, per chi amasse la cucina cinese, si mangia benissimo e abbiamo individuato un paio di punti assolutamente da non perdere. Una cosa molto carina è che Chinatown è piena di murales meravigliosi, sparpagliati ovunque. Dovrete trovarli come una caccia al tesoro dell’oratorio! Buon divertimento!

BUDDHA TOOTH RELIC TEMPLE

Sempre a Chinatown, troverete uno dei pochi templi buddhisti completamente accessibile che abbiamo incontrato.

Dovete sapere, infatti, che i buddhisti credono che i demoni non possano superare i gradini, né fare un percorso a curve ed è per questo motivo che sulle porte dei templi costruiscono dei gradini alti almeno 30 centimetri e costruiscono i ponti a zig-zag.

Proprio come i demoni però, anche noi in carrozzina non riusciamo a superare queste barriere perché sono parecchio alte e strette rendendo quasi sempre inaccessibili i templi.

Questa volta però hanno sacrificato la cultura e le usanze in favore dell’accessibilità, vale sicuramente la pena di andarlo a vedere. E’ un posto che è in grado ancora di trasmettere pace e tranquillità

SRI MARIAMMAN TEMPLE
E LITTLE INDIA

Di stampo induista è invece questo tempio, sempre in Chinatown. Potrete ammirare la sua cupola molto colorata e il suo ingresso variopinto.

Little India

Bastano pochi isolati dentro Little India per dimenticarsi completamente di essere a Singapore e per essere trasportati in India. Gli stessi odori, le stesse persone e modi di fare. Purtroppo però pare anche che le infrastrutture siano più simili all’India che a quelle di Singapore, infatti è la zona che abbiamo trovato meno accessibile.

Vi consiglio comunque di fare una passeggiata qui, soprattutto se non siete mai stati in India, così da farvi un’idea dell’aria che si potrebbe respirare in India.

Piccola nota: è più facile camminare per strada che sui marciapiedi!

ORCHARD ROAD

entrata di un grande centro commerciale con insegne di grandi marchi

Prendete la metro e sbucate direttamente su Orchard Road, una strada coloratissima, piena di palazzi, grattacieli e centri commerciali. Piacevole da passeggiare all’estero, così come all’interno, soprattutto in caso di pioggia. 

Qui troverete tantissimi posticini per mangiare una pranzo veloce o una cena poco impegnativa.

Sicuramente il passatempo principale però qui sono gli enormi centri commerciali. Sono città intere dove potrete trovare davvero di tutto.

In generale, la maggior parte delle marche sono ripetute in ogni centro commerciale, quindi vi consiglio di non girarli tutti, ma piuttosto infilarvi in uno bello grosso quando inizia a piovere!

EMERALD HILL ROAD

E’ una piccola strada perpendicolare a Orchard Road dove potrete trovare le casette più colorate della città. Vi consiglio di farci un salto veloce per fare qualche foto e magari fermarvi anche in uno dei locali lungo la via.

BUGIS STREET

Un’altra via piena di vita e piena di vibrazioni. E’ curioso come i mercatini di strada possano coesistere così bene con centri commerciali di cinque piani nel raggio di pochi metri.

Scendete dalla metro qui e decidete voi dove mettere il naso, se negli enormi centri commerciali o nei mercatini di strada.

Tra l’altro secondo me il Bugis Junction è uno dei centri commerciali più carini di Singapore.

MARINA BAY

vista dall'esterno del marina bay sands di notte
vista dall'esterno del marina bay sands di notte

Il quartiere di Marina Bay è sicuramente uno dei più eleganti e chiccosi della città. E’ anche uno dei più pieni di attrazioni e cose da vedere. Vi consiglio di passarci almeno uno giornata intera, perché c’è davvero tanto da vedere!

GARDENS BY THE BAY

Forse l’attrazione più appariscente e famosa di Singapore.

E’ un complesso di parchi e giardini davvero magnifico. L’ingresso nella parte esterna del parco è gratuito, mentre le serre e i giardini sono a pagamento. Potete acquistare i biglietti per una sola attrazione o in un unico pacchetto leggermente scontato.

Personalmente consiglio di prendere il biglietto per tutti e tre i giardini perché vale la pena.

La salita sugli “alberi” colorati (Supertree Grove) invece è sempre da comprare a parte e costa S$8 a testa. Secondo me conviene salire dopo il tramonto perché la vista dall’alto di notte toglie davvero il fiato.

Alle 19:45 e alle 20:45 c’è uno spettacolo di luci gratuito molto carino nella zona del SuperTree Grove

ARTSCIENCE MUSEUM DI SINGAPORE

Giulia Lamarca con dietro l'artscience museum e il marina bay sands, singapore

Un bellissimo museo interattivo che unisce la tecnologia all’arte. E’ perfetto anche per famiglie e bambini perché è completamente interattivo e si può “giocare” con le opere in esposizione.

Oltre alla mostra permanente, ci sono altre due mostre temporanee che cambiano circa ogni 6 mesi. Noi abbiamo visto una mostra su Alice in Wonderland e una mostra molto curiosa sui palloncini e gonfiabili e il loro utilizzo nella storia.

Ovviamente tutto perfettamente accessibile!

SPECTRA – A LIGHT AND WATER SHOW

Alle 8 e alle 9 di sera (il venerdì e sabato anche alle 10), proprio di fronte all’ingresso principale di The Shoppes, il centro commerciale del Marina Bay Sands, si tiene uno spettacolo di fontane e luci. E’ carino, ma ammetto che non ci ha fatto emozionare.

spettacolo di luci e fontane di notte

SINGAPORE NIGHT FESTIVAL

spettacolo di luci sul national museum di singapore

Solo ad agosto Singapore organizza degli spettacoli di luci sparsi per tutta la città. Noi abbiamo visto uno dei più famosi, proiettato sul National Museum ed è stato davvero magnifico ed emozionante. Forse il più bello mai visto insieme a quello a Melbourne per Natale.

Se visitate la città ad agosto vi consiglio assolutamente di cercare il programma e vedere questi spettacoli!

SINGAPORE FLYER

La classica ruota panoramica. E’ una delle più grandi al mondo e per fare un giro completo ci vogliono trenta minuti!

Per tutti quelli in carrozzina, non preoccupatevi! Accessibilità garantita senza nessun problema!

Potete anche prenotare un giro “exclusive” e sarete un numero molto ridotto nella cabina e vi verrà servito anche dello champagne.

Se invece volete proprio esagerare potrete anche cenare mentre ruotate sopra Singapore!! Direi che sarebbe una location perfetta per una proposta di matrimonio… 

Vi consiglio però di prenotare con un po’ di anticipo perché i posti sono limitati e bisogna prenotare almeno 24 ore prima.

a bordo di una cabina del singapore flyer e panorama di singapore di notte

ALKAFF BRIDGE

Un ponte molto colorato vicino alla zona di Clarke Quay. Nella zona attorno all’Alkaff Bridge ci sono un sacco di locali carini per la cena e soprattutto il dopo cena!

SENTOSA

Se avete tempo, potete dedicare una giornata di svago e relax sull’isola di Sentosa. E’ facilissima da raggiungere: basta scendere con la metro alla fermata Harbour Front, e poi prendere la monorotaia Sentosa Express dalla stazione Vivocity (c’è un collegamento interno tra le due stazioni).

Il biglietto per la monorotaia costa S$4 e potete utilizzarla quante volte volete all’interno dell’isola. Ci sono infatti diverse fermate, in base a quello che volete fare e vedere.

Potrete sdraiarvi sulla spiaggia, visitare l’acquario, andare agli Universal Studios o tanti altri intrattenimenti.

E’ perfetta per le famiglie con i bambini, ma gli adulti sicuramente non si annoieranno!

A Sentosa potete anche raggiungere il punto più a sud dell’asia continentale… qualcosa da raccontare agli amici!!

giulia lamarca si nascono tra funghi giganti in una scenografia di Alice nel paese delle meraviglie
giulia lamarca si nascono tra funghi giganti in una scenografia di Alice nel paese delle meraviglie

CABLE CAR

Da Sentosa o vicino alla stazione di Vivocity potrete anche prendere la funivia per salire sul monte Faber.

Noi non abbiamo avuto il tempo di farlo, ma ci hanno detto che cenare al tramonto quassù è davvero romantico!

Se voi l’avete fatto, fatemi sapere assolutamente!

HAJI LANE

giulia lamarca si ferma ad haji lane, singapore
giulia lamarca si ferma ad haji lane, singapore

Una delle vie più colorate e caratteristiche di Singapore.

I suoi negozietti e localini riescono a dare un’atmosfera davvero frizzante.

Lo consiglio particolarmente per il dopo cena, perché riempiono la via di tavolini e si brinda tutta la sera!

Magnifico!

CHANGI AIRPORT

Sì, avete capito bene, l’aeroporto di Singapore vale sicuramente una visita. Appena arrivati, sicuramente vi accorgerete che non è solo un aeroporto… centri commerciali, cascate dal soffitto, reti rimbalzanti e molto altro.

Se vi avanza del tempo l’ultimo giorno, potete andare qualche ora prima del vostro volo e fare un giro all’interno del centro commerciale, Jewel, e dell’aeroporto.

C’è un comodo sportello per fare l’early check-in al Level 1, così da lasciare le valigie e camminare più leggeri.

cascata al centro del chiangi airport di singapore

DOVE DORMIRE A SINGAPORE

  • Marina Bay Sands

Penso che non servano grandi introduzione per l’hotel più famoso e iconico di Singapore. L’accoglienza che abbiamo ricevuto qui è stata magnifica e devo ammettere che è stata l’esperienza più bella all’interno di un hotel che abbiamo mai fatto.

Inoltre non è solo un hotel, ma potrete anche trovare un enorme centro commerciale e un casinò nel caso vi sentiate fortunati.

Ciò che ha reso famoso questo hotel, oltre al suo aspetto architettonico di tre palazzi che sorreggono una “nave”, è sicuramente la piscina a sfioro posizionata al 57esimo piano, alla bellezza di 340 metri da terra. Questo la renda la più alta infinity pool al mondo… davvero uno spettacolo da ammirare. Vi consiglio di andare presto la mattina perché solitamente è abbastanza affollata e potreste avere difficoltà a trovare delle sdraio libere.

Sfortunatamente l’accesso alla piscina è permesso esclusivamente agli ospiti dell’hotel. Non lo siete non potrete entrare, neanche pagando il biglietto.

Potrete comunque guardare il panorama da quell’altezza grazie allo SkyPark, il cui biglietto è acquistabili per tutti.

Se avete risparmiato qualche soldino durante la vostra vacanza, io vi consiglierei di passare almeno l’ultima notte al Marina Bay Sands perché è davvero un’esperienza unica! Potrete alzarvi alle 6 ed essere i primi in piscina per vedere sorgere il sole sopra la città… un ottimo modo per concludere la vostra vacanza a Singapore.

Vi lascio il LINK del loro sito ufficiale per prenotazioni, SkyPark e tutte le informazioni che vi servono sull’hotel: https://www.marinabaysands.com/

  • Fragrance Hotel – Riverside

Questo hotel è stata la nostra scelta per le prime tre notti. E’ al confine di Chinatown a due passi da Clarke Quay

I punti a favore di questo hotel sono sicuramente la posizione (è vicina alle fermate di due linee della metro) e il prezzo è inferiore rispetto alla media della città. 

Il personale è molto gentile e disponibile e in più… ha la piscina sul tetto!!

Ecco il LINK diretto dell’hotel.

  • Hotel Mi

Abbiamo dormito anche in questo hotel: semplice, non caro, ma soprattutto ha un’ottima posizione: a due passi dal National Museum, a metà strada tra Orchard Road e Bugis Street e vicino alla Downtown Line della metro.

Sceglietelo per la posizione strategica!

DOVE MANGIARE A SINGAPORE

Singapore ha davvero tutto da offrire, dal cibo di strada a pochi euro ai ristoranti stellati a qualche migliaia, dal cibo cinese a quello indiano, italiano… davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche!

Appena ho iniziato a scrivere questa parte mi sono accorta che non mi sarei mai fermata, così ho deciso di scrivere un intero articolo a parte su dove e cosa mangiare a Singapore.
Quindi apparecchiate la tavola e leggete il mio articolo su DOVE MANGIARE A SINGAPORE!

CONCLUSIONI

Posso dire a cuor leggero che Singapore è una delle città più belle che abbiamo visitato!

Super accessibili, pulita, multietnica e multiculturale, unisce antico e moderno con eleganza e stile. Ha davvero da offrire emozioni e attività per tutti i gusti, tasche e interessi.

Abbiamo anticipato il nostro ritorno a Singapore dopo il nostro viaggio in Indonesia e Malesia, proprio per passare qualche notte in più in questa splendida città.

Che sia solo per uno scalo lungo mentre siete diretti verso un’altra destinazione o che sia la vostra meta finale, vi consiglio davvero di visitare questa città e la sua anima caleidoscopica. 

Come al solito voglio sapere la vostra, quindi lasciate un commento qui sotto o scrivetemi direttamente QUI e leggete i miei ultimi articoli, nel caso vi fossero sfuggiti QUI

A presto e al prossimo articolo…