BARCELLONA ACCESSIBILE

BARCELLONA ACCESSIBILE

PANORAMICA DI BARCELLONA

Preparatevi per una città caliente, che non dorme mai, dove arte e cultura si mescolano con fiumi di Sangria e continuo divertimento.

Questo è quello che vi aspetta a Barcellona!

Siamo stati per la prima volta a Barcellona un paio di anni fa durante un Inter rail in giro per la Spagna. Forse affascinati anche da altre città spagnole e per la “fame” di vedere il più possibile, non avevamo apprezzato Barcellona nella maniera corretta.

Questa volta invece ci siamo presi il tempo per passeggiare lungo le sue vie alberate, nelle sue stradine, di ripercorrere i soliti posti, passeggiare lungo il porto, la Barceloneta e le altre spiagge e devo ammettere che ci abbiamo ammirato la città con occhi diversi!

ACCESSIBILITÀ A BARCELLONA

Devo ammettere che sono rimasta da quanto Barcellona sia accessibile. Non abbiamo incontrato quasi mai un gradino insuperabile o una zona davvero difficile da raggiungere. Forse solo leggermente il quartiere Barri Gòtic, dietro alla cattedrale, risulta meno accessibile per via dei sali-scendi e del ciottolato di qualche secolo fa.

In generale però è una città davvero accessibile, i treni e la metro per spostarsi all’interno della città sono per la maggior parte accessibile, e non abbiamo trovato nessuna difficoltà negli spostamenti.

Anche il lungomare è molto accessibile, con moltissimi locali e bagni disabili accessibili. Questi ultimi sono però solitamente chiusi a chiave, quindi dovrete chiedere qualche informazioni su dove reperire la chiave.

Non abbiamo visto passerelle che garantiscano l’accesso fino al mare, quindi fatemi sapere se voi le avete usate e in quali spiagge si possano trovare.

Anche l’accesso alle principali attrazioni è garantito in carrozzina, molto spesso anche con sconti e accessi gratuiti. Sono però alcune volte un po’ fiscali con la documentazione da presentare: per esempio per usufruire degli sconti per l’ingresso alla Sagrada Familia, richiedono il tagliandino disabili e un foglio del medico che garantisca che abbiate una disabilità di almeno il 66%. 

Quindi per sicurezza portatevi anche qualche documento medico dietro da presentare, se richiesto.

COSA VEDERE A BARCELLONA

Più conosci una città e più ti accorgi che ci sono migliaia di posti interessanti e carini da vedere.

Ecco le cose principali che non potete perdere nella vostra visita a Barcellona e alcune “chicche” che vi ho aggiunto io personalmente.

  • Sagrada Familia
  • Parc Güell
  • Casa Batllo 
  • Cattedrale di Barcellona
  • Quartiere Barri Gòtic
  • La Rambla
  • Mercato de la Boqueria
  • Barceloneta e le altre spiagge
  • Arco di Trionfo
  • Palau de la Música Catalana
  • El Beso De Joan Fontcuberta

SAGRADA FAMILIA

Una delle cattedrali più particolari e strampalate mai realizzate! Sembra un castello di sabbia gigante e se pensavo che fuori fosse particolare, quando siamo entrati per la prima volta sono rimasta davvero stupita. Le forme e le luci ti catapultano in un mondo spaziale: è come se fosse un castello di sabbia, ma fatto su marte!

Merita sicuramente una visita!

I biglietti per la persona disabili e per l’accompagnatore sono gratuiti. Non è possibile acquistare o prenotare i biglietti online, ma dovete andare lì di persona. Potete saltare la coda e chiedere direttamente allo sportello, quindi non fatevi spaventare dalla fila di persone, a volte chilometrica.

(Per avere i biglietti gratuiti dovete avere una disabilità almeno del 66%)

PARC GUELL

Gaudì colpisce ancora, questa volta con il magnifico Park Güell. E’ davvero famosissimo e personalmente non saprei proprio come descriverlo, quindi non mi dilungherò molto, dovete semplicemente andarlo a vedere

Voglio solo dirvi che è leggermente lontano dal centro città, quindi considerate anche un po’ di tempo per gli spostamenti.

Questa volta potete prendere i biglietti anche online e vi consiglio caldamente di prenotarli in anticipo, perché se andrete di persona in biglietteria sarete comunque costretti ad entrare al prossimo turno disponibile, che molto spesso è dopo diverse ore.

L’accompagnatore paga un biglietto gratuito, mentre il disabile non paga. Potete comprarlo direttamente dal sito ufficiale dove troverete anche altre informazioni utili.

All’interno del parco ci sono diversi sali-scendi con pezzi sterrati e a volte sconnessi, quindi non è il massimo in carrozzina, ma vi consiglio vivamente di andarlo a vedere, soprattutto per godervi il tramonto!

CASA BATLLO

Terminando le opere più famose di Gaudì, ecco a voi Casa Batllo!

Purtroppo la casa è privata, quindi questa volta niente sconti! Vi toccherà pagare il prezzo pieno del biglietto. All’interno è però presente un ascensore, quindi potrete visitare tutti i piani senza problemi!

Potete quindi anche prenotare e acquistare i biglietti in anticipo senza problemi, così da saltare la coda! 

Nel caso doveste acquistare i biglietti al momento, fatevi vedere da un impiegato e vi faranno saltare la coda in ogni caso… o per lo meno così abbiamo fatto noi!

LA CATTEDRALE E IL QUARTIERE BARRI GOTIC

Un’altra cattedrale, questa volta più tradizionale, è alle porte di uno dei più caratteristici e classici quartieri di Barcellona, il quartiere gotico.

Questa volta da Marte verrete catapultati nel Medioevo. Andrea dice che ricorda un po’ un’ambientazione di Game of Thrones, diteci se è vero!

LA RAMBLA

Forse la strada più famosa della città, parte praticamente dal mare e arriva fino a Plaça de Catalunya, una delle piazze più grandi della città (nonché una delle principale stazione ferroviarie e della metro).

Molto caratteristica per i mimi travestiti pronti a spaventare e stupire i turisti (alcuni fanno davvero paura). 

Non vi consiglio di mangiare qui (anche se è pieno di ristorantini che danno direttamente su La Rambla) perché sono i tipici posti spenna-turisti.

Direttamente sulla stessa via troverete il Mercato de la Boqueria, uno dei miei mercati preferiti. Famosissimo per i suoi colori, profumi e spremute di frutta a 2 euro!!

Il mercato è tutto coperto, quindi perfetto quando la temperatura esterna fosse troppo alta, o nel caso piovesse!

LE SPIAGGE DI BARCELLONA

Barcellona è famosa anche per le sue spiagge!! Non sono sicuramente tra le più belle, ma avere la città da una parte e la spiaggia dall’altro, fa sicuramente comodo.

Abbiamo apprezzato tantissimo passeggiare sul lungomare perché è davvero super accessibile. Infatti tutti si spostano in bici, pattini, monopattino e qualsiasi altro mezzo su ruote immaginabile.

C’è un po’ di tutto sulle spiagge di Barcellona: c’è chi prende il sole, chi gioca a beach volley, chi fa surf, la spiaggia per nudisti, chi gioca col cane, chi fuma in libertà… insomma, davvero di tutto!

Se volete riposarvi mezza giornata, vale sicuramente la pena farci un giro, anche solo per passeggiare.

PALAU DE LA MUSICA CATALANA

Negli itinerari più comuni non troverete questa tappa, ma secondo me vale la pena fare un salto!! 

È possibile visitarlo solo tramite visite guidate, quindi controllate bene gli orari e la disponibilità dei biglietti. 

La buona notizia è che disabile e accompagnatore entrano gratis, altrimenti il costo del biglietto intero è di € 20 a persona.

EL BESO DE JOAN FONTCUBERTA

E’ un enorme mosaico/murales che visto da lontano raffigura due labbra che si stanno per baciare e visto da vicino racchiude centinaia di fotografia di persone intente a mostrare un loro gesto e significato di libertà.

Il risultato è davvero accattivante! Vale la pena una visita veloce per una fotografia artistica!

Noi lo abbiamo trovato per caso passeggiando, ma è stato un colpo di fortuna! Se invece volete andare sul sicuro, basta cliccare QUI.

DOVE MANGIARE A BARCELLONA

dove-mangiare-a-barcellona

Sinceramente non avrete problemi a trovare migliaia di localetti dove mangiare tapas, paella e specialità di tutti i tipi! 

Vi voglio però consigliare un paio di posti che ho provato personalmente e che anche Andrea ha promosso! (lui è un esperto quando si parla di cibo!)

  • Mangiare Paella 

La prima sera abbiamo mangiato QUI, un piacevole posto nel cuore della città a due passi da La Rambla, ma comunque molto buono e informale.

Non troppo affollato e con un’ottima paella!

Se siete in centro e non avete voglia di spostarvi troppo ve lo consiglio sicuramente!

  • Flax&Kale

Perfetto se volete un pranzo salutare, ma soprattutto degli estratti davvero originali e fresco!

Lo consiglio in particolare modo per la colazione e se avete più tempo anche per un Brunch!

Lo potete trovare QUI

  • Cibo Healthy

Questo posto è perfetto se cercate del cibo healthy, ma non necessariamente vegetariano. Infatti, per la gioia di Andrea, servono anche carne e pesce, ma anche insalatone e verdure.

Perfetto per mettere tutti d’accordo. E’ anche molto comodo perché è all’inizio de La Rambla, proprio in Plaça de la Catalunya, proprio QUI

  • Per la colazione

Se volete una colazione dolce e prelibata, ma ammetto un po’ francese, allora vi consiglio la Pastisseria Escribà… una vera chicca direttamente su La Rambla.

La potete trovare QUI

Spero che questi piccoli consigli vi possano servire nel momento del bisogno, quando sarete a caccia di cibo per le strade di Barcellona

DOVE DORMIRE A BARCELLONA

Barcellona è una città davvero molto grande e ha cose da vedere sparse per tutta la città. Sinceramente non avrei un quartiere in particolare da consigliarvi per dormire, perché si gira facilmente ed è molto piacevole da passeggiare anche in carrozzina. 

Quindi anche nel caso vi trovaste un po’ lontani dalla vostra meta, non sarà certo un problema!

Possiamo comunque dirvi che noi abbiamo trovato questo appartamentino condiviso su La Rambla a pochissimo (rispetto alla media della città). E’ anche abbastanza accessibile, tranne un piccolo gradino all’ingresso. L’ascensore era rotto e non saliva fino al nostro piano, ma la padrona ci ha assicurato che era in riparazione e sarebbe tornato a funzionare perfettamente nel giro di pochi giorni… Speriamo!

CONCLUSIONI

Ecco qui tutti i nostri consigli e la nostra esperienza a Barcellona.

Potete trovare tante altre informazioni su Barcellona QUI

Vi consigliamo una gita a Barcellona, anche solo per un week end, soprattutto se trovate qualche ottima offerta per un volo economico.

Noi usiamo sempre SkyScanner perché mette a confronto tantissime compagnie e ti permette di trovare la tariffa migliore in poco tempo, senza cercare su mille siti diversi.

Fatemi sapere come è stata la vostra gita a Barcellona e leggete gli altri miei articoli QUI.

A presto e al prossimo articolo!

Icons made by Eucalyp from www.flaticon.com is licensed by CC 3.0 BY