INTERRAIL

GUIDA ALL’INTERRAIL

Eccoci qua…

Probabilmente ormai saprete già tutto di questo nostro viaggio perché abbiamo fatto un daily vlog (quasi) in diretta e nel caso ve lo siate perso, ecco QUI il primo episodio di Vienna.

In questo articolo vogliamo parlarvi del perché fare un Interrail, darvi alcune informazioni utili e pratiche su come organizzare il vostro viaggio. Se invece di leggere, preferite ascoltare e “vedere” i nostri consigli, guardate il nostro video qui sopra!

Quest’anno abbiamo collaborato insieme ad Interrail che ci ha fornito i biglietti per la nostra avventura perché crediamo che questo sia uno dei modi più divertenti e a basso costo per visitare l’Europa, in coppia, con gli amici e anche in famiglia.

GUIDA PRATICA ALL’USO PER L’INTERRAIL

Che cos’è l’Interrail?

L’Interrail è un biglietto del treno valido in 33 Paesi in Europa che vi permetterà quindi di spostarvi in grande libertà in tutta Europa.

Ci sono due principali modalità:

  • Global Pass: valido in tutta Europa
  • One Country Pass: valido in un solo Paese

Quanto costa l’Interrail?

I costi variano in base all’età, alla durata del vostro Pass e alla classe di viaggio.

Un esempio?

7 giorni di viaggio disponibili entro 1 mese per un under-28 in 2a classe: € 251

15 giorni di viaggio consecutivi per un adulto in 2a classe: € 443

Ci sono davvero tantissime combinazioni di viaggi e giorni disponibili, quindi ti consiglio di guardare direttamente sul SITO il Pass che meglio si addice alla tua prossima vacanza!

7 giorni di viaggio entro 1 mese? Cosa vuol dire?

Dato che il biglietto è valido su tutti i treni e in tutta Europa, non conta il numero di treni che prenderai, ma i giorni di viaggio.

Un giorno di viaggio si intenda dalla mezzanotte alla mezzanotte successiva e durante questo arco di tempo potrai prendere un numero illimitato di treni.

Quindi in questo esempio avrai, all’interno di un mese di tempo, 7 giorni di viaggio durante i quali potrai prendere tutti i treni che vorrai.

Possono farlo tutti?

Sì, non ci sono limiti di età.

Ci sono diverse fasce di età e diverse scontistiche dedicate.

  • Giovani: 12-27 anni
  • Adulti: 28-59 anni
  • Bambini: 4-11 anni
  • Senior: 60+

I bambini fino ai 4 anni viaggiano gratis (ma attenti alla prenotazione in quanto ogni tanto è necessaria).

I bambini (4-11 anni) possono comprare il pass solo insieme ad un Pass adulti e ogni adulto può portare fino ad un massimo di 2 bambini gratis.

E’ necessaria la prenotazione?

Solitamente non è necessaria la prenotazione, ma attenzione! Su alcuni treni è necessaria la prenotazione.

Per esempio sui treni ad alta velocità, quelli notturni e quelli internazionali è quasi sempre obbligatoria la prenotazione e ha un costo aggiuntivo!

Quanto costa la prenotazione?

Quando richiesta la prenotazione ha un costo variabile in base alla tratta e al tipo di treno.

Parte da pochi euro fino ad un massimo di circa 100 euro per le cuccette in treni notturni a lunga percorrenza in prima classe.

In media noi abbiamo pagati una decina di euro per le prenotazioni.

Come faccio ad effettuare la prenotazione?

Per controllare i treni, capire se è necessaria la prenotazione ed effettuare la prenotazione vi consiglio di scaricare l’app dell’Interrail.

Potete scaricarla:

QUI PER IPHONE

QUI PER ANDROID

E’ facilissima da usare, funziona anche offline e avrete a disposizione tutte le informazioni utili per organizzare il vostro viaggio in autonomia.

In alternativa potete effettuare la prenotazione presso le biglietterie delle stazioni.

Potrete però solo fare il biglietto per treni nazionali o in partenza da quello stato.

Non potete per esempio prenotare un treno che parte dalla Germania e arriva in Francia se siete in Danimarca.

Come si compila l’Interrail?

E’ davvero facile! Dovete solo scrivere il giorno e il mese di viaggio, la città di partenza e di destinazione insieme all’orario. 

Poi dovete presentare il Pass e il documento che avete usato per richiederlo al controllore quando richiesto.

I treni notturni contano come 2 giorni di viaggio?

No, anche se partite e arrivate il giorno dopo, i treni notturni contano come un solo giorno di viaggio a patto che partiate dopo le 19 e arriviate dopo le 4 del mattino seguente. Altrimenti sarete costretti a segnalare due giorni di viaggio.

Ci sono altri sconti compresi nell’Interrail?

Sì, con l’Interrail potete accedere ad altri sconti e tariffe agevolate.

Ti consiglio di leggere questa pagina per tutte le informazioni dettagliate.

Quali sono i vantaggi di visitare in treno l’Europa invece che in aereo?

Ce lo siamo chiesti molte volte anche noi e, anche se sulla carta l’aereo è più rapido, bisogna sempre aggiungere i tempi di attesa, il tempo per raggiungere l’aeroporto, i possibili danni o disguidi con le carrozzine…

Insomma… se si parla di Europa, molto spesso il treno è la soluzione più veloce, economica e green!!

Potete leggere più in dettaglio le informazioni QUI

ASSISTENZA PER PERSONE CON DISABILITA’ IN INTERRAIL

Purtroppo devo ammettere che non è sempre facile richiedere l’assistenza per salire sul treno o prenotare un posto attrezzato durante un’interrail.

Difficoltà:

  • il personale della biglietteria non può assegnare un posto specifico al momento della prenotazione o non può “vedere” i posti disponibili.
  • dall’APP non è possibile segnalare o prenotare l’assistenza.
  • nei treni senza prenotazione sarebbe necessario contattare l’assistenza qualche giorno prima, che lo rende un po’ un controsenso con lo “spirito avventuroso” dell’Interrail.

Per fortuna, soprattutto nei Paesi del nord Europa, molti treni hanno una pedana incorporata all’interno del treno adoperata direttamente dal personale del treno.

Questo rendo molto rapida la salita, anche senza il personale della stazione.

Inoltre, il personale di bordo è sempre molto disponibile a “bloccare” (se disponibili) i posti attrezzati appena salirete a bordo.

Quindi consiglio di individuare la carrozza attrezzata cercando il simbolo della carrozzina sul fianco del treno e dirigervi lì.

Se invece avete la necessità che ci sia sicuramente l’assistenza o la pedana, dovete contattare la biglietteria per richiedere l’assistenza per tutti i vostri treni. Sulle tempistiche non sono sicura, dal momento che ogni stato ha le sue regolamentazioni, ma sicuramente vi consiglierei almeno 24 ore di anticipo.

Abbiamo già segnalato queste difficoltà ad Interrail e ci tengo a precisare che non è un problema dell’Interrail, ma è al momento impossibile integrare e comunicare con tutte le ferrovie nazionali e private in Europa da un’APP esterna ed è per questo che al momento risulta ancora un po’ difficile programmare il viaggio quando una persona necessita dell’assistenza in stazione.

CONSIGLI PERSONALI

1) Itinerario “accessibile”

Nel caso quindi abbiate una disabilità o in generale bisogno dell’assistenza, vi consiglio un Interrail verso il nord Europa.

Dove?

Austria, Germania, Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Belgio sono sicuramente i Paesi dove abbiamo trovato un servizio ferroviario migliore, treni comodi e puliti, spesso abbiamo visto il sollevatore integrato dentro il treno.

2) Itinerario “principiante”

Per chi volesse sperimentare per la prima volta l’Interrail, ma fosse un viaggiatore poco esperto o con un budget limitato consigliamo la formula One Country Pass, che vi darà quindi libero accesso ai treni in un solo Paese.

E’ più semplice perché le tratte saranno più corte, in genere senza prenotazione e sarà più semplice organizzare il vostro viaggio.

3) Itinerario consigliato

Noi saprei davvero cosa consigliarvi, perché dipende tantissimo da cosa volete vedere e qual è il vostro stile di viaggio.

Potete fare una toccata e fuga e quindi mettervi in viaggio quasi tutti i giorni visitando tantissime città o spostarvi meno, facendo tratte più lunghe per assaporare meglio le capitali d’Europa.

Noi abbiamo sempre prenotato il nostro viaggio e le nostre destinazioni on-the-road, cambiando occasionalmente il percorso perché non avevamo trovato posto sul treno o dormendo sui sedili per risparmiare il costo dell’hotel per qualche notte.

CONCLUSIONI

Ci sono davvero tantissime combinazioni che potete sperimentare ed è un modo divertente per esplorare l’Europa in compagnia o facendo amicizia lungo la strada.

Fatemi sapere le vostre esperienze e taggatemi nelle vostre foto in giro per l’Europa con l’Interrail.

A presto e al prossimo articolo.